fbpx
Laserterapia
laserterapia utilizzata sulle gambe di una donna

Laserterapia: cos’è e come funziona

La laserterapia è una tecnica terapeutica che utilizza l’energia dei raggi laser. Questa energia viene indirizzata, attraverso un dispositivo che la produce sotto forma di onda luminosa, su una parte piccola del corpo.

Il primo laser è stato azionato per la prima volta nel 1960 da Theodore H. Maiman in California per poi essere diffuso nei vari ambiti medici.

Ad esempio nel settore oculistico, ortopedico, dermatologico e così via.

Allo stesso modo questa terapia è particolarmente impiegata in fisioterapia sopratutto per due obiettivi:

  • attenua il dolore;
  • riduce l’infiammazione dei tessuti, dei tendini o dei muscoli.

Il laser infatti penetra nei tessuti, stimolando la vasodilatazione e aumentando il drenaggio linfatico. Questo permette un aumento del flusso sanguigno e una diminuzione dell’infiammazione.

Il laser è composto essenzialmente da tre parti:

  1. un mezzo attivo, ossia un materiale gassoso, liquido o solido che ha la capacità di emettere le radiazioni elettromagnetiche quando viene attivato;
  2. un sistema di pompaggio, che dà energia al dispositivo;
  3. un risonatore ottico, che funge da trappola per la luce.

 

Come funziona la laserterapia?

 

Come funziona la laserterapia? Il dispositivo del laser viene appoggiato sulla parte del corpo del paziente che si intende trattare. Il paziente viene fatto mettere seduto o disteso sul lettino ed il fisioterapista deciderà il numero e la frequenza delle sedute da effettuare in base naturalmente alla problematica.
Mediamente una seduta può durare dai 10 ai 20 minuti, a seconda della patologia.

La terapia laser permette di raggiungere degli ottimi risultati sul dolore e sull’infiammazione, andando a lavorare in profondità e ad alta intensità nella parte interessata del corpo del paziente.

Adesso grazie all’aggiornamento continuo della tecnologia laser ha permesso l’utilizzo di questo dispositivo con maggior frequenza ed efficacia.

Di fatto viene richiesta maggiormente nella medicina estetica e dermatologica, in ortopedia e nella chirurgia oculistica.

Hai problemi di acne? Oppure vuoi rimuovere la cellulite, così fastidiose per te. Affidati alla terapia con il laser.

Scoprine tutti i benefici.

 

 

Vantaggi e controindicazioni della laserterapia

 

La laserterapia non produce dolore e non è invasiva. Questo è sicuramente un ottimo vantaggio ma sopratutto una buona rassicurazione per chi non l’ha mai provata.

Essenzialmente perché si basa sullo scopo di eliminare il dolore e di permettere alla cellula di recuperare l’equilibrio perso a causa di traumi o dell’usura dei tessuti.

Tra i vantaggi ci sono sicuramente un aumento dell’attività metabolica e di proteine e aminoacidi. Oltre alla produzione di un effetto antinfiammatorio sia sulle articolazioni che sui muscoli ed anche un aumento del drenaggio linfatico.

Per le controindicazioni, partiamo con il dire che come viene descritto anche sul libretto delle istruzioni, la laserterapia si sconsiglia:

  • per i portatori di Pacemaker, sopratutto per i macchinari vecchi che possono subire delle interferenze dal dispositivo;
  • donne in gravidanza, per il rischio di aborto;
  • persone affette da tumori, in questo caso ti consigliamo di parlarne direttamente con il medico, per affrontare tutti i pro e i contro del laser in quelle specifiche situazioni;
  • epilessia.

Cosa aspetti? Prendi un appuntamento!

Per maggiori informazioni puoi contattarci direttamente al nostro centro fisioterapico.