Patologie

Le artrite sieronegative

Le artrite sieronegative

Le artrite sieronegative: Cosa sono? 

Le spondilo-artrite sieronegative sono caratterizzate dalla assenza nel siero fattore reumatoide, e fanno parte di un gruppo eterogeneo di malattie di tipo reumatico infiammatori, si distingue dall’artrite reaumatoide dal coinvolgimento infiammatorio dello scheletro assiale, l’artrite asimmetrica, malattie infiammatorie intestinali, e altre infezioni.

Possiamo classificare tra le spondilo-artriti sieronegative:

  • La spondilite anchilosante (SpA)
  • Artrite psoriasica (AP)
  • Sindrome di Reiter (SR)
  • Atriti Enteropatiche (AE)

 

Le artrite sieronegative: Cause? 

Tra le principali cause dati dagli studi effettuati, la aggregazione familiare dei casi, i rapporti di infezioni di maggiore associazione tra i familiari fanno ipotizzare che ci sia una predisposizione genetica allo sviluppo delle artriti sieronegative.

 

Le artrite sieronegative: Sintomi? 

Può essere rappresentato dalla rigidità al risveglio del rachide lombare, i semplici dolori alla schiena che sono molto spesso trascurati e presi poco in considerazione. Dolori lombari e non solo. Spesso vengono prescritto dei trattamenti efficaci come i FANS ma che comporta solo un ulteriore ritardo della diagnosi, il medico procederà alle opportune analisi (verificare se la proteina C reattiva è elevata per esempio) e se ritiene necessario anche esami radiologici.

 

Le artrite sieronegative: Cure e trattamenti? 

Tra le principali cure il medico procederà ad un trattamento basati sui farmaci in base alle condizioni del paziente, le cure sono diverse e variano in base alla malattia che presenta il paziente. 

.

PRENOTA UNA VISITA VALUTATIVA GRATUITA!
06 503 5788